Intervista della Dottoressa Venturini su “Silhouette Donna” agosto 2018

di

La Dottoressa Anna Chiara Venturini, Psicologa Psicoterapeuta a Roma è stata recentemente intervistata sul mensile nazionale di salute e benessere “Silhouette Donna” agosto 2018

Proponiamo di seguito un breve riassunto tratto dall’articolo “Se lui si ostina a farti da personal stylist “

Quando e quanto lui può intervenire sul look, fino a che
punto assecondarlo? Per quanto l’abbigliamento sembri un tema frivolo, in
realtà,  intorno possono nascere
tensioni  che riguardano temi più
importanti come l’identità, l’accettazione e il rispetto. “Il confine tra
opinione e svalutazione è molto sottile – spiega Anna chiara Venturini,
psicologa e psicoterapeuta-  il vostro
partner ha diritto di dire come la pensa, ma senza offendervi”. La prima cosa
da considerare è il modo in cui il commento o il consiglio vengono espressi: se
si invita la partner a non sottovalutarsi o se la critica è volta a svilire.
Nel secondo caso è un segnale di non accettazione che va rispedito al mittente.

“La cartina tornasole è il vostro disagio anche quando
scegliete di indossare quello che lui vi suggerisce. Se vi vedete goffe e
inadeguate anche se fasciate da un abito all’ultima moda, quel modo di vestire
non vi appartiene”, chiarisce la Dott.ssa Venturini. “Tutti abbiamo il diritto
di indossare abiti che sono in linea con il nostro essere: l’altro può
intervenire ma nel rispetto di questa nostra scelta, altrimenti ci snaturiamo e
ci allontaniamo da nostro corpo.”

“Saper gestire le critiche è un’abilità assertiva che
prevede due fasi: nella prima si ringrazia la persona per aver espresso il
proprio punto di vista, facendo presente che se ne potrà tenere conto in
futuro, successivamente si chiarisce che, in questo momento, si preferisce
seguire un’altra via. E’ importante 
mantenere la calma, ricordargli che lui è libero di esprimere la propria
opinione, così come voi siete libere di non tenerne conto”.

Per comunicargli come vorreste che arrivassero i suggerimenti, potete usare il modeling: fatelo voi per prime, sottolineate i suoi punti di forza e se qualcosa non vi convince, proponete alternative, ma accettate anche un no. Un esempio vale più di mille parole

Quando e quanto lui può intervenire sul look, fino a che
punto assecondarlo? Per quanto l’abbigliamento sembri un tema frivolo, in
realtà,  intorno possono nascere
tensioni  che riguardano temi più
importanti come l’identità, l’accettazione e il rispetto. “Il confine tra
opinione e svalutazione è molto sottile – spiega Anna chiara Venturini,
psicologa e psicoterapeuta-  il vostro
partner ha diritto di dire come la pensa, ma senza offendervi”. La prima cosa
da considerare è il modo in cui il commento o il consiglio vengono espressi: se
si invita la partner a non sottovalutarsi o se la critica è volta a svilire.
Nel secondo caso è un segnale di non accettazione che va rispedito al mittente.

“La cartina tornasole è il vostro disagio anche quando
scegliete di indossare quello che lui vi suggerisce. Se vi vedete goffe e
inadeguate anche se fasciate da un abito all’ultima moda, quel modo di vestire
non vi appartiene”, chiarisce la Dott.ssa Venturini. “Tutti abbiamo il diritto
di indossare abiti che sono in linea con il nostro essere: l’altro può
intervenire ma nel rispetto di questa nostra scelta, altrimenti ci snaturiamo e
ci allontaniamo da nostro corpo.”

“Saper gestire le critiche è un’abilità assertiva che
prevede due fasi: nella prima si ringrazia la persona per aver espresso il
proprio punto di vista, facendo presente che se ne potrà tenere conto in
futuro, successivamente si chiarisce che, in questo momento, si preferisce
seguire un’altra via. E’ importante 
mantenere la calma, ricordargli che lui è libero di esprimere la propria
opinione, così come voi siete libere di non tenerne conto”.

Per comunicargli come vorreste che arrivassero i suggerimenti, potete usare il modeling: fatelo voi per prime, sottolineate i suoi punti di forza e se qualcosa non vi convince, proponete alternative, ma accettate anche un no. Un esempio vale più di mille parole

Per conoscere i vari Workshop di Psicotime in programma a Roma, vai nell’apposita sezione dedicata ai Workshop e Corsi, oppure clicca qui

Per contattare la Dottoressa Venturini, vai nell’apposita sezione Contatti, oppure cliccando qui